Dove? (Luogo)
0000
Risultati

Comprare in Danimarca

Consuetudini del trasferimento di proprietà in Danimarca

In Danimarca, i venditori vengono solitamente rappresentati da un’agenzia immobiliare. La tariffa pagata dal venditore all’agenzia di solito è tra il 3% e il 4% del prezzo, più i costi di qualsiasi pubblicità o documentazione relativa alla vendita.

Gli acquirenti possono essere rappresentati da un’agenzia immobiliare o da un avvocato, e sono responsabili delle loro tariffe. Un’agenzia immobiliare non può lavorare per entrambe le parti e deve avere un contratto (per iscritto) con la parte che rappresentano. Le proprietà devono essere catalogate.

Un contratto orale può essere valido in Danimarca, però un contratto di acquisto di una proprietà deve essere scritto (koebsaftale) e contenere le informazioni dell’atto e dell’accordo di vendita. Non è necessario che ci siano testimoni per la firma del contratto eccetto a meno che non venga dichiarato al posto di fare l’atto. La firma del contratto non si effettua davanti al notaio.

Tutte le transizioni immobiliari si scrivono nel Catasto della Proprietà Danese, che è accessibile al pubblico elettronicamente. Quando si effettua una vendita, l’acquirente deve pagare un’imposta di catasto all’atto del trasferimento di proprietà di 1.440 corone danesi, insieme alla tassa di catasto del 0,6% del prezzo d’acquisto o della stima ufficiale, quello che sia maggiore.

Le ipoteche esistono in Danimarca.